18/02/2016 3:26 PM
Amaro Svedese
Volevo evidenziarvi un rimedio fitoterapico antico, una miscela di 12 erbe chiamato Amaro Svedese.

Secondo alcune ipotesi la ricetta trova origine dall’invenzione geniale dello svizzero Paracelso, grande medico, alchimista e botanico vissuto nel periodo del Rinascimento.

La diffusione della ricetta va attribuita a Maria Treben (1907 – 1991) esperta di fitoreapia, famosa scrittrice e appassionata di medicina naturale.

Si tratta di in soluzione alcolica in grado di guarire, con estrema rapidità ed efficacia, un’infinità di disturbi: dai semplici ed occasionali mal di testa e mal di stomaco, a casi ben più complessi e spesso cronici quali: dolori alla colonna vertebrale e cervicale, artrite, artrosi, ulcere, fistole, acufeni (ronzii alle orecchie), sinusiti… e perfino sordità, paralisi e alcuni tipi di tumori.

L'amaro di erbe svedesi, secondo la tradizione, può essere ingerito oppure applicato localmente sulla zona dolorante.

Le 12 erbe potenziano il preparato con proprietà curative e medicamentose che nell'insieme gli conferiscono la forza guaritrice che chi l'ha già provato come me. Vediamo quindi nel dettaglio quali sono le piante impiegate nel composto e quali proprietà possiede ciascuna.

Aloe Vera: questa pianta, le cui proprietà antibiotiche, antinfiammatorie, immunostimolanti e germicide.

Senna: all'interno del preparato vengono utilizzate le foglie di cassia. Ha proprietà lassative ed è molto efficace nella lotta alle emorroidi: è ricca di flavonoidi.

Cinnamonum Canphora: per la realizzazione del preparato si utilizza solo la Cinnamonum Champhora di origine cinese che contiene un'alta percentuale di canfora, che non è il nome della pianta come erroneamente si pensa, bensì il suo principale principio attivo. Ha proprietà anestetiche ed antibatteriche.

Rabarbaro: si sfruttano solo le radici della pianta che importanti effetti sull'intestino; infatti, se la radice di rabarbaro è assunta in dosi elevate ha potere lassativo, mentre nel caso in cui si ingerisca a piccole dosi ha l'effetto contrario, bloccando episodi di diarrea. Regola inoltre la secrezione gastrica e biliare, migliorando le funzionalità digestive.

Curcuma Zedoaria: si utilizzano solo le radici di questa pianta dalle proprietà antisettiche ed antiossidanti.

Manna: ha proprietà coadiuvanti nel mantenimento dell'equilibrio intestinale. Non è una pianta, ma la linfa del frassino.

Teriaca Veneziana: non è una pianta, ma una miscela d'erbe dai diversi utilizzi medicamentosi. Tra le erbe solitamente utilizzate per comporre la teriaca veneziana troviamo la genziana, l'anice, la menta, il cardo mariano, la lavanda, la gramigna, il ginepro, l'iperico, la liquirizia e diverse altre.

Angelica: questa pianta ha proprietà espettoranti, digestive e anti acidità.

Mirra: stimola la peristalsi e l'eliminazione dei gas intestinali; ha proprietà espettoranti, antispasmodiche ed antibatteriche.

Carlina: per il preparato si utilizza solo la radice di questa pianta che ha proprietà diuretiche, digestive e cicatrizzanti, oltre ad avere buoni effetti antipiretici.

Zafferano: è utile alla digestione, ma possiede anche proprietà lenitive ed immunostimolanti.

Legni: mallo di noce o legno dolce. Lo juglone presente nel mallo di noce, è in grado di inibire la crescita fungina ed è dotato di proprietà antibatteriche. Oltre alle proprietà pigmentanti, al mallo di noce sono riconosciute virtu antisettiche vermifughe cheratinizzanti.

Queste sono le malattie in cui Maria Treben consiglia, o per uso esterno, o per uso interno, o in entrambe i modi, l’utilizzo delle gocce di Amaro Svedese:

• Acufeni
• Allergie respiratorie
• Angioma cavernoso
• Artrosi e artrite
• Balbuzie e disturbi della parola
• Borsite
• Cancro al fegato
• Cancro ai linfonodi
• Cancro della pelle
• Cancro ai polmoni
• Cancro ai reni
• Cancro al seno
• Cancro allo stomaco
• Cancro all’utero e alle ovaie
• Cancro alla tiroide
• Cataratta
• Cirrosi epatica
• Coliche biliari e renali
• Distacco della retina dell’occhio
• Disturbi del Pancreas
• Dolori di qualsiasi tipo (da contusioni, lesioni, ferite, o malattie)
• Enfisema polmonare
• Fistole
• Flebiti
• Glaucoma
• Gotta
• Macchie della pelle (anche di antica data)
• Mal d’orecchio
• Meningite
• Morbo di Parkinson
• Nei
• Nevralgie facciali
• Ictus (prevenzione e trattamento di paralisi post-ictus)
• Leucemia
• Onichia (infiammazione del letto ungueale)
• Polmonite
• Rigidità e deformità degli arti
• Sclerosi Multipla
• Sinusite
• Sordità
• Trombosi
• Unghie fragili o danneggiate
• Verruche

E’ a questa signora speciale che dobbiamo i ringraziamenti per la diffusione della ricetta dell’Amaro Svedese attraverso la pubblicazione del suo libro “La Salute dalla Farmacia del Signore” ormai divenuto un bestseller mondiale.
archivio approfondimenti
09/04/2015 9:55 AM
Yoga e alimentazione
09/04/2015 9:52 AM
Il segreto? Bere acqua e limone
09/04/2015 9:51 AM
Elisir di lunga vita
16/04/2015 5:54 PM
La respirazione diaframmatica
04/05/2015 11:05 AM
Super Food
20/05/2015 5:12 PM
Depurazione Acqua e Argilla
09/07/2015 3:29 PM
Il Muscolo dell'Anima
27/10/2015 3:12 PM
ASANA E CHAKRA
18/02/2016 2:16 PM
Un tè pregiatissimo: il Matcha
18/02/2016 3:26 PM
Amaro Svedese
24/02/2016 5:02 PM
Storia Zen
06/06/2016 3:42 PM
YOGA PER LA SCHIENA
27/03/2017 3:33 PM
Open your Heart